Tipologie di materassi: a molle

Oggi voglio parlarvi di una cosa a me molto cara:) : il materasso! Mi sono sempre documentata sui materassi perchè amo dormire bene ed ho imparato a mie spese che un prodotto può differenziarsi da un altro on solo per il prezzo ma anche per la composizione. Un esempio pratico, i materassi in memory ed i materassi a molle. Sono completamente differenti sia nei prezzi che nei materiali. Adesso parlerò dei materassi a molle. Se necessiti di più approfondimenti, anche su altri tipi di materasso il consiglio è di visitare siti specialistici.

Il materasso standard è quello con un anima realizzata a molle: per anni ha costituito il centro del dormire di ognuno di noi, procurando gioie ma anche qualche dolore. Con una comparsa risalente addirittura al 1706, il materasso a molle rappresenta la tipologia di materassi più venduta di sempre: le molle impiegate per la costituzione di un materasso di questa tipologia possono essere differenti e particolari.

Troviamo le molle Bonnel, con una forma di un clessidra, diffuse maggiormente. Prendono il loro nome da chi le ha inventate. Le molle LFK sono molto leggere e dotate di una forma molto particolare: si tratta di anelli dotati di una flessibilità unica.

Infine troviamo le molle indipendenti, avvolte in sacchetti singoli di tessuto, che si adattano alla forma del corpo, impedendo deformazioni della spina dorsale e riducendo i movimenti del sonno.

I materassi a molle sono spesso rinforzati sul bordo perimetrale, in modo da garantire, così, un sostegno migliore nel momento in cui, durante il sonno ci spostiamo agli estremi: alcuni materassi sono costituiti da zone diversificate, rafforzate, o meno a seconda della parte del corpo che andranno a sostenere. Sono sicuramente la tipologia di materassi a molle più appropriata per stare certi di dormire in una posizione del corpo corretta e con il giusto sostegno necessario.

I materassi a molle sono costituiti da un rivestimento, lo strato esterno, realizzato solitamente in cotone, con funzionalità estetiche e traspiranti; andando più a fondo troviamo lo strato di imbottitura, costituito da materiali di origine naturale, differenziati per il lato invernale e per quello estivo.

Lo strato ammortizzante è una parte piuttosto morbida, realizzata in schiuma di lattice o materiali affini: più lo strato sarà alto, maggiore sarà la comodità.

Lo strato isolante è quello adibito all’isolamento delle molle e alla ripartizione dei pesi, solitamente realizzato con falde di ferro.

La struttura del materasso è costituita dal molleggio, mentre le fasce laterali chiudono il materasso, andando a irrobustire i bordi.

I materassi a molle di ultima generazione rappresentano un’evoluzione incredibile dei classici materassi scomodi e deformati: niente più dolore, ma solo gioie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *